Itinerario 8,

Cadore

Cadore 3: le Sorgenti del Piave.

Fabio Dal Pan.

Questo percorso risale il corso del fiume Piave da Santo Stefano fino alle sorgenti del Monte Peralba, dandoci così la possibilità di godere del tratto di questo celebre corso d’acqua nel suo stato aurorale: “fiume bambino come lo ero io“, come ebbe a dire Zanzotto, che qui trascorse due anni durante l’infanzia a seguito del padre Giovanni.

L’itinerario sale verso Sappada tangendo la Val Visdende, e poco dopo Sappada vira a sinistra salendo verso le pendici del Peralba. 

La strada sale in modo sempre più marcato fino ai 1820 metri del Rifugio Sorgenti del Piave, Cima Coppi del Parco della Poesia Andrea Zanzotto.

Da qui si prende una strada bianca che, dopo un tratto di stretti tornanti in discesa, porterà verso la Val Visdende, uno dei gioielli di questi luoghi. La discesa si fa ora più dolce fino a Cima Canali, permettendoci di godere al massimo del paesaggio. Dopo Cima si prosegue la discesa per tornare sulla Strada Regionale 355, che in 7 km riporterà all’abitato di Santo Stefano di Cadore.

Si tratta di un itinerario abbastanza impegnativo ma di sicura soddisfazione per il cicloturista evoluto che vuole immergersi in un ambiente alpino, perdendosi nella maestosità del paesaggio

L’amore per il paesaggio, che è stato sempre al centro della poetica zanzottiana, è nato proprio qui, durante i decisivi anni d’infanzia che il poeta ha trascorso tra questi monti e queste acque:

“Scrivere, quotidianamente, come dopo una passeggiata e quasi sotto l’effetto di essa, variandola, il più spesso verso il montuoso nord:

sino a notte, sino al favo di
sfinite nevi

poi adocchiato in tondo di

luna”

(“Verso il montuoso Nord”, da Luoghi e paesaggi)

I percorsi sono il risultato di un approfondito e curato lavoro autoriale. Nel caso di condivisione siete pregati di citare la fonte “andreazanzotto.it”

Lunghezza45,5 km

Dislivello1080 m +

Tempo3h 30''

DifficoltàDifficile

Mezzobicicletta (gravel o mtb)